L’assessment lo fa il robot- AI e deep learning
Sales Line profilo aziendale
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email
Share on facebook

L’assessment lo fa il Robot? Qui parliamo di un’interessante applicazione dell’Intelligenza Artificiale e del Deep Learning nel processo di assessment.

IBM mette a disposizione delle aziende un modello basato su Intelligenza Artificiale e Deep Learning in grado di analizzare  i testi e da questi dedurre concetti, categorie, keywords, ma anche umori ed emozioni di chi li ha scritti.

Si tratta del “Watson Natural Language Understanding“.

Lo scopo finale è quello di riuscire a capire la personalità degli individui sulla base del linguaggio utilizzato, anche attraverso quello che scrivono, per esempio nei social media. Studi autorevoli di psicologia*, infatti, provano che sia la personalità che gli stati emotivi possono essere  dedotti dal nostro linguaggio, da quello che “lanciamo” su Twitter, da cosa scriviamo su LinkedIn o postiamo su Facebook.

AI applicata alla comprensione del linguaggio

I campi di applicazione possono essere numerosi: dai comportamenti d’acquisto online alla valutazione di un candidato in un processo di selezione di personale. In questo contesto, per esempio, possiamo integrare il Watson Natural Language Understanding durante la fase di valutazione dei profili e capire quali candidati sono più adatti per il nostro progetto. Ovviamente è uno strumento che integra il colloquio di selezione, ma può essere di reale supporto per completare il profilo dei candidati esaminati.

I modelli di riferimento

Per scoprire le varie personalità, IBM si basa su modelli in grado di dedurre i punteggi per le dimensioni e gli aspetti basati su:

  • Big Five, un modello di personalità sviluppato dagli psicologi Costa e McCrae nel 1992 e da Norman nel 1963.  Le cinque grandi dimensioni della personalità, i Big Five appunto, sono: estroversione-introversione, gradevolezza-sgradevolezza, coscienziosità-negligenza, nevroticismo-stabilità emotiva, apertura mentale-chiusura mentale
  • Bisogni, le 12 categorie di bisogni descritte nel marketing come desideri che le persone vogliono  soddisfare quando si trovano a prendere in considerazione un prodotto o un servizio (Kotler e Armstrong nel 2013 e Ford nel 2005). 
  • Valori, cioè quello che ciascun individuo considera più importante. I valori sono ciò che guida la vita delle persone e Schwartz nel 2006 sintetizzò le  cinque caratteristiche comuni a tutti i valori.

Parliamo quindi di modelli ben noti, autorevoli e consolidati nel tempo.

Per maggiori approfondimenti:

 

Segui la nostra pagina Sales Line 👍 per aggiornamenti sul mondo del lavoro!

Iscriviti al nostro Canale Telegram Sales Line Talks

Leggi tutti gli articoli su HR News

HRnews mensile

Iscriviti per ricevere una sintesi delle nostre HRnews una volta al mese.

Leggi anche le altre HR News